Dieci consigli per preparare una gara di running

Dieci consigli per preparare una gara di running

 

Dieci consigli per preparare una gara di running: ecco come approcciarsi al meglio alle prime gare di running, evitando gli imprevisti più frequenti

 

Correre al parco non ti basta più. Vuoi misurarti in una gara, magari su una dieci chilometri. Ma non sai proprio da dove iniziare. Quando inizi a correre con regolarità è normale porsi degli obiettivi, come partecipare alle prime gare. Non bisogna sottovalutare niente in questi casi, anche perché è bene fare attenzione ad ogni piccolo particolare. +

L’atteggiamento è sicuramente il punto fermo su cui puntare durante le prime gare: bisogna essere determinati su qualsiasi distanza si voglia correre, proprio per evitare problemi di qualsiasi natura. Ecco i dieci consigli per preparare una gara di running.

[amazon_link asins=’8898574037,8841207094,8868361345′ template=’ProductCarousel’ store=’runningteam-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b8faac4c-add3-11e7-b640-addbbaad8ae5′]

Dieci consigli per preparare una gara di running: ecco qual è l’atteggiamento giusto

 

  • Stabilisci un piano di allenamento adeguato alle tue capacità. Non esagerare mai in nessun senso, anche perché rischi di compromettere il tuo fisico. Se è la prima gara misurati su distanze corte, come ad esempio una gara da cinque o da dieci chilometri. Non è mai corretto strafare su distanze lunghe, soprattutto alle prime armi.
  • Acquista l’attrezzatura adatta per correre al meglio. Non bisogna mai improvvisarsi, soprattutto se si corre da poco tempo. Acquista l’attrezzatura giusta, soprattutto in tema di scarpe. Non bisogna in nessun modo trascurare questo particolare, fondamentale se si devono percorrere lunghe distanze.
  • Non strafare, cerca di regolare il tuo ritmo. Non bisogna mai farsi prendere la mano soprattutto nei primi giorni. I miglioramenti possono indurre il runner a spingere troppo e a sprecare di conseguenza tantissime energie. Meglio procedere gradualmente.
  • Non modificare drasticamente le abitudini nei giorni precedenti alla gara. Quando ci si prepara ad una gara si rischia sempre di arrivare all’appuntamento carichi ed emozionati. Meglio non stravolgere le abitudini e cercare di mantenere i ritmi regolari e defaticanti nella settimana precedente alla gara. Inoltre non bisogna in nessun modo modificare la propria alimentazione.
  • Impara ad ascoltare il tuo corpo. Se senti un dolore non proseguire e interrompi gli allenamenti. Se senti fatica gestisci il ritmo e non forzare. Se hai un obiettivo prova a raggiungerlo, ma se non sei nella migliore condizione fermati e non esagerare in nessun modo.
  • Allenati con regolarità. Quando inizi un percorso, cerca di allenarti regolarmente. Qualche giorno di riposo fa bene, ma cerca di posizionare i giorni di stop nei momenti consoni. Allenati 3-4 volte a settimana, anche per un’ora soltanto. La regolarità ti aiuterà a prendere il ritmo giusto.
  • Segui i consigli dei più esperti. Se hai qualche dubbio rivolgiti ai più esperti, non cercare mai di strafare e di premere sull’acceleratore. Vuoi un allenamento efficace? Non iniziare subito, ma prima chiedi consiglio a chi ha più esperienza.
  • Non farti prendere dall’entusiasmo. L’entusiasmo, soprattutto in gara, potrebbe essere deleterio. Se il tuo ritmo in allenamento è di circa 6′.00” al km, non correre 30” sotto il tuo ritmo. Questo potrebbe farti partire bene, ma anche dieci chilometri potrebbero rivelarsi lunghissimi.
  • Allena anche la mente a percorrere ampi tratti. Mens sana in corpore sano. Allena la mente a reggere il ritmo, cerca di sviluppare una condizione mentale che possa aiutarti a non mollare nei momenti più difficili della gara.
  • Prova il percorso. Se hai la possibilità di provare il percorso, capirai bene cosa ti aspetta. Saprai quando premere sull’acceleratore o semplicemente quando evitare di spingere. 
Loading...