Correre da zero a dieci km in un mese

Da zero a dieci. Può essere preso come un titolo di un film di Ligabue, ma anche un consiglio per tutti. La corsa è uno sport difficile, in cui bisogna fare moltissimi sacrifici e bisogna avere la massima accortezza nell’intraprendere qualsiasi iniziativa. Ma è possibile correre da zero a dieci chilometri in poco tempo? Serve comunque una preparazione minima e non bisogna affidarsi a consigli di amici o di finti esperti.

Correre da zero a dieci km in un mese, il nostro piano

correre da zero a dieci km in un mese

La corsa è uno sport traumatico e in quanto tale bisogna abituare il corpo a questi traumi. Non è semplice correre i dieci chilometri, ma se non avete nessuna ambizio

ne personale di tempo, si può correre da zero a dieci chilometri in un mese. I primi passi – Non è uno scherzo correre per dieci chilometri, ma non facciamoci spaventare.

Partiamo nella prima settimana su una distanza di cinque chilometri alternando cinque minuti di corsa a cinque minuti di camminata. Non serve forzare, nella prima settimana non dovete assolutamente farvi prendere dalla voglia di affondare. Dal terzo giorno in poi, cerchiamo di aumentare sempre di più il minutaggio consecutivo nel correre senza interruzioni.

Nel giro di massimo sette giorni sarete in grado di iniziare a percorrere a basse velocità anche l’intero percorso. Le settimane successive – Dopo un bel giorno di riposo (meglio due se non siete abituati a fare sport), iniziate a percorrere distanze maggiori. Al termine della seconda settimana dovrete essere in grado di percorrere sette chilometri, mentre nella terza almeno otto. Il ritmo non è importante: mantenete una velocità lenta, se non avete ambizioni non è importante il ritmo. Non dovrete forzare mai e dovete tenere il passo costante.

Leggi cominciare a correre

Ci sono molti consigli pratici da seguire e non forzate mai, altrimenti rischiate troppo. I consigli di Passi di corsa – Correre da zero a dieci km in un mese sembra un’impresa impossibile, ma la volontà è tutto. Nel momento di crisi, anziché fermarmi, continuate diminuendo il ritmo. Andre Agassi, nella sua biografia, spiega sempre che l’errore più grande è dire ai tuoi muscoli che è tutto finito e poi ricominci a correre. No, non si fa. I muscoli stanno soffrendo, ma serve uno sforzo in più. Ovviamente bisogna essere allenati per tornare a correre, ma con tanta volontà si può correre da zero a dieci chilometri in un mese.

Loading...